CLICK HERE FOR BLOGGER TEMPLATES AND MYSPACE LAYOUTS »
"Non si nasce donne: lo si diventa con il tempo e la volontà"

(Simone de Beauvoir)

giovedì 21 maggio 2009

free aung san suu kyi!


In Birmania si sta svolgendo il processo contro l'icona della dissidenza birmana Aung San Suu Kyi, accusata di violazione delle condizioni dei suoi arresti domiciliari in seguito all'intrusione di un cittadino americano due settimane fa. Se fosse dichiarata colpevole, Suu Kyi potrebbe essere condannata a 5 anni di carcere, che le impedirebbe di partecipare alle elezioni parlamentari che la giunta militare organizza per il 2010.
Gli Usa e l'Unione europea intendono inasprire le sanzioni contro il regime, ma a cosa mai porterà questo? Non mi pare che fino ad ora le sanzioni economiche siano state sufficienti per bloccare la tirannia di questo o quel regime. E' evidente che bisogna fare ben altro... e ho la sensazione, veramente spiacevole, che aldilà delle frasi di circostanza... a nessuno (Usa, Ue, Onu) interessi molto questo genere di abusi... visto che una persona innocente si trova agli arresti domiciliari da anni senza che nessuno muova un dito per farla liberare.
Link utili:

6 commenti:

Pupottina ha detto...

ciao Silvia.
finalmente ho risolto i problemi con la connessione, ma ne ho iniziati già di nuovi con i vari blog.... non so se sia un problema di blogspot visto che ieri in molti si lamentavano del mancato funzionamento dei loro blogroll, io compresa...
ogni volta che apro un blog, compreso il mio, mi compaiono messaggi di errore... boh! non sono un tutt'uno con la tecnologia... è un po' come essere anche io agli arresti domiciliari...mi viene negata la mia vita virtuale.... ho sentito in tv la notizia di questa poveretta... il mondo non gira mai come vorremmo...

katiu ha detto...

Come dice Pupottina .. il mondo veramente non gira come dovrebbe!

Le Favà ha detto...

Grande donna. In un paese troppo piccolo per lei stessa.

Se un governo ha paura di una donna così minuta e delle sue parole, allora la grandezza della stessa è paragonabile a tanti, tanti altri.

pansy ha detto...

Abbiamo molta strada da fare... ma non per questo si dovrebbe rimanere fermi.

rakyatindonesia ha detto...

hi .. Sono da Indonesia, mi spiace se la mia lingua italiana è male. Mi piace il tuo articolo, e voglio essere tuo amico. Mi auguro che si desidera visitare indo-online e il mio blog in lingua Indonesia blog rakyatindonesia , se volete alcuni consigli su alcuni articoli di blog e di integrazione sociale. si prega di lasciare un commento. se in difficoltà, è possibile utilizzare Google Translate. ringrazio gli amici

Stella ha detto...

Free aung san suu kyi!