CLICK HERE FOR BLOGGER TEMPLATES AND MYSPACE LAYOUTS »
"Non si nasce donne: lo si diventa con il tempo e la volontà"

(Simone de Beauvoir)

giovedì 27 novembre 2008

una petizione importante: "cibo contro mangime"

Rilancio anche qui da me una petizione che ho trovato dalla mia amica Rosa qualche giorno fa e prontamente firmata. V'invito a leggere e a firmare!
"Cibo contro mangime" è una petizione internazionale diretta alle Nazioni Unite e alla FAO: chiede semplicemente che, anziché ignorare la possibilità di diffondere l'alimentazione a base vegetale sia nei paesi industrializzati che nelle fasce più abbienti dei paesi in via di sviluppo, venga affrontato seriamente questo aspetto, perché questa è una delle cose che aiuterebbero molto i popoli che soffrono la fame.




Perchè partecipare

Gli sprechi dovuti alla trasformazione vegetale-animale non hanno solo il già noto impatto sull'ambiente, ma anche un grave impatto sociale, sul problema della fame nel mondo.

Per ottenere un kg di carne si devono mediamente dare 15 kg di mangimi vegetali agli animali d'allevamento, vegetali coltivati appositamente, che necessitano quindi di una quantità di terreni, acqua, sostanze chimiche, energia molto molto maggiori quelle che servirebbero se si coltivasse la terra per produrre cibi per il diretto consumo umano.

Diventa quindi sempre più pressante il problema chiamato "food versus feed", cioè "cibo per umani contro mangimi per animali".

Più passa il tempo, maggiore è la percentuale di terreni fertili che anziché essere coltivati per produrre cibo per gli esseri umani sono coltivati per produrre mangimi per animali.

Il grafico qui sotto fa vedere come sia aumentata la percentuale del consumo di cereali per mangimi dal 1960 (barra violetta) al 2003 (barra rosso bordeaux):




L'economista Frances Moore Lappé, ha calcolato che in un anno, nei soli Stati Uniti, sono state prodotte 145 milioni di tonnellate di cereali e soia.

Per contro, sono stati ricavati 21 miloni di tonnellate di carne, latte, uova. Facendo la differenza, si ottengono 124 milioni di tonnellate di cibo sprecato: questo cibo, avrebbe assicurato un pasto completo al giorno a tutti gli abitanti della Terra! Con il solo spreco degli USA.



Non è accettabile che un'enorme percentuale dei raccolti disponibili sia ancora utilizzata per nutrire gli animali d'allevamento, anche nella triste situazione in cui la fame e la malnutrizione uccidono quasi sei milioni di bambini ogni anno.

Se non facciamo pressione noi singoli cittadini, la lobby dell'industria zootecnica l'avrà sempre vinta, contro le persone, l'ambiente, gli animali.

Per approfondimenti:

Cosa puoi fare tu:
Invita i tuoi conoscenti a firmarla

AgireOra Network sostiene e diffonde questa petizione in Italia.

16 commenti:

katiu ha detto...

Petizione firmata in questo preciso istante!

articolo21 ha detto...

Buona notizia questa. Quando l'informazione aiuta veramente.

Federica ha detto...

grazie per la segnalazione...

questo è solo uno dei motivi per cui sono vegetariana!

Silvia ha detto...

Grazie a tutti voi!!! ;-)

Clelia ha detto...

il mio post è pubblicato si intitola donne al bivio - women at the crosswords.

un saluto

clelia

M!KA ha detto...

Ho distribuito con le mie mani i sacchi di mais, in africa. e ho dovuto dire con la mia bocca ad alcune donne: "non posso dartelo, perchè non hai figli". e si, perchè eravamo autorizzati a distribuire il cibo solo alle donne con un figlio sotto i 5 anni. e sai perchè? perchè non ce n'era abbastanza. e i bambini sopra i 5 anni? e le donne sottopeso? e che cacchio, l'ho firmata! un abbraccio.

Rosa ha detto...

Non ho parole per ringraziarti Silvia.
Oggi ho scoperto che sei la strega più simpatica dell'universo.
Grazie :))

Un bacione
Rosa

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

E poi invece di lasciare terreno disponibile per l'agricoltura continuano a cementificare. Questo è un crimine contro l'umanità.
Un abbraccio

Mali Cunfusioni ha detto...

Signed. me too.

Luana ha detto...

Sorella :), bel post...la petizione l'avevo già firmata, visto che abbiamo conoscenze in comune ;))...dovremmo diventare tutti vegetariani!

Buon fine settimana :), la sottoscritta si assenta per qualche giorno, fino alla prossima settimana diciamo, per impegni vari...tu mi raccomando... ti voglio sempre grintosa e combattiva ;)))...a prestissimo

Bacioni oni oni :))

Maria Rita ha detto...

Ciao Silvia!
Mi sembra importante e opportuno partecipare a questa iniziativa firmando la petizione. Anch'io sono stata diverse volte colpita da dati allarmanti riguardo a questa situazione, dati che vengono ormai da diverso tempo diffusi (più o meno liberamente) dai mass media. Purtroppo, a una fetta troppo grande di questa società, che ha la presunzione di definirsi "civile", il guadagno interessa più del rispetto del prossimo, con il risultato che siamo "tutti fratelli" solo in teoria. E' una vergogna.

Ti ringrazio del passaggio nel mio blog e delle splendide parole che mi hai lasciato. Il mio post è stato uno sfogo catartico ma anche una provocazione, tant'è che l'ho pubblicato nella giornata nazionale contro la violenza sulle donne. Penso che parlare sia necessario per sensibilizzare le persone nei confronti di un argomento di cui, ahimè, si parla ancora troppo poco. Bisognerebbe, in particolare, diffondere il messaggio per cui essere vittime di violenza non è una vergogna nè una colpa e uscire fuori da situazioni così drammatiche è un segno di amore e rispetto verso se stesse.

Per quanto riguarda il _Caffè_Letterario_, si tratta di un'iniziativa che va avanti da circa un anno con successo. Molti bloggers, come puoi vedere, mi hanno inviato recensioni di libri o lavori personali. E a partire dalla loro pubblicazione e dal mio commento in proposito, sono scaturite discussioni spesso molto interessanti, alle volte persino accese. Per tutti i partecipanti, è prevista l'assegnazione di una targhetta ("Lettore del Mese"). Mi farebbe molto piacere se tu volessi dare il tuo contributo. Puoi inviarmi la presentazione del tuo libro, magari anche una piccola parte. Tieni presente che questa iniziativa non durerà ancora per molto, perchè c'è in cantiere un nuovo progetto.

Ora vado, mi sono dilungata din troppo :)

Un grosso bacio e a presto!

Alfa ha detto...

parola sante, Silvia.

pansy ha detto...

Silvia, come sempre, anche oggi, io sono con te. Ti abbraccio forte!

monica ha detto...

firmato.
vegetariana, too.
copio e incollo sul mio blog.
come al solito sei un forte stimolo...
(la foto del bimbo è un cazzotto in pancia, ma va bene così. poteva essere una delle mie figli se non fossi nata qui!!!)

un abbraccio monica

l'incarcerato ha detto...

Ottima la segnalazione.

Scusa ma la foto è terribile.

Maria Rita ha detto...

Buongiorno Silvia!
In risposta all'ultimo commento che hai lasciato sul mio blog: perfetto.
Aspetto, allora, la tua mail...
Grazie.

Buon week end :)