CLICK HERE FOR BLOGGER TEMPLATES AND MYSPACE LAYOUTS »
"Non si nasce donne: lo si diventa con il tempo e la volontà"

(Simone de Beauvoir)

giovedì 16 ottobre 2008

la nostra idea di pace!



Voglio rammentare che è in corso la campagna di Emergency "La nostra idea di pace" per la costruzione di un Centro pediatrico a Nyala, capitale del Sud Darfur. Fino al 22 ottobre gli utenti Tim, Vodafone, Wind e 3 potranno inviare un sms da un euro al numero 48587, o fare allo stesso numero una chiamata da rete fissa Telecom Italia da 2 euro. Il ricavato sarà devoluto a Emergency, che con tale iniziativa punta a raccogliere i 600 mila euro necessari ad avviare la struttura. Nyala è abitata da oltre un milione e mezzo di persone, in maggioranza profughi in fuga dalla guerra, accampati nei sobborghi. Il Centro pediatrico di Emergency offrirà assistenza sanitaria qualificata e gratuita 24 ore su 24 ai bambini fino ai 14 anni di età per patologie quali malnutrizione, infezioni alle vie respiratorie, malaria, infezioni gastrointestinali.
Penso sia opportuno dare un piccolo contributo, che non ci costa nulla, ma che con tanto poco può fare grandissime cose.




Guerra biologica: "niente vaccini ai Paesi canaglia"
Ieri sono incappata in questa notizia e ho pensato di raccontarne.
Washington-Gli Stati Uniti temono una guerra biologica e per questo vietano l'esportazione di vaccini contro l'influenza aviaria, e decine di altri virus, in Iran, Cuba, Siria, Sudan e Corea del Nord (in realtà appena depennata dalla lista "Paesi canaglia"). In caso di necessità, Siria e Corea potranno ottenere questi vaccini chiedendo speciali licenze di esportazione, che gli Usa decideranno di volta in volta se accordare o no. Mentre per Iran, Cuba e Sudan esiste un embargo totale Usa per cui è vietato esportare tutti i vaccini contro l'influenza umana.
L'embargo è stato criticato da molti esperti secondo i quali l'idea di usare dei vaccini per una guerra biologica è tirata per i capelli. Ma non solo. Per Kuman Wilson dell'Università di Toronto, che si occupa di politiche di protezione sanitaria, in questo modo si corre il rischio di vedere ad esempio il virus dell'influenza aviaria mutare in una forma più pericolosa in uno di questi Paesi. "Sarebbe una minaccia ben più grave per la popolazione - spiega - che il rischio teorico dell'uso del vaccino per una guerra". (fonte: City)
A Roma si dice così: Se nun sò matti nun ci volemo (traduzione: se non sono matti non li accettiamo). Insomma, questi qui trovano una cosa normale e accettabile lasciar morire centinaia di migliaia di persone, tra cui creature indifese, solo per impedire e scacciare lo spauracchio di una guerra biologica?? Quella stessa guerra chimica/batteriologica/biologica che viene invocata da anni... ma di cui non si è avuto mai alcun riscontro credibile o reale! Andiamo, siamo ancora tutti in attesa di vedere quelle famigerate armi chimiche! E in attesa della "grande rivelazione", che si fa?? Si lasciano schiattare i bambini, ecco cosa di fa! Impedire la somministrazione dei vaccini alle nazioni canaglie, quando sei TU la prima canaglia di questo pianeta... nonché il più grande intrallazzone, che ne ha fatti pochi di impicci con i suddetti Paesi "della lista nera" che passano dallo status di amico-nemico-amico-nemico-alleato con ammirevole e sospetto tempismo...
Tra l'altro, da dove fiorisce la certezza che impedendo di accedere ai vaccini ai Paesi canaglia, non si possano creare e impostare armi/guerre biologiche... direttamente sul suolo a stelle e strisce??? Chi glielo dice che non siano proprio loro ad allevare la serpe in seno che decreterà la guerra biologica??? (sarebbe opportuno ricordare dove erano stati addestrati i terroristi artefici dell'11 settembre...).
Stati canaglia! Di canaglie ce ne sono molte di più di quanto vorremmo accettare...
Certo, con l'aspirina viene fuori un attacco chimico da paura, vorrei ben dire!
Ma gli Usa non sanno che vietare l'accesso ai medicinali per i bisognosi è un crimine contro l'umanità???
Bene, se qualcuno dovesse schiattare perché gli è stato negato l'accesso al vaccino... ora sa a chi dare la colpa...

12 commenti:

articolo21 ha detto...

Un crimine nei confronti, quello degli Usa, che va avanti da anni senza che nessuno dica nulla.

l'incarcerato ha detto...

Si è vero, sono decenni che commettono questi crimini e nessun tribunale internazionale ha il coraggio di condannarli.
Ma ti dico una cosa, Cuba ha i migliori medici di tutto il mondo, prima o poi gli USA dovranno chiedere aiuto a loro e sai una cosa? Cuba glielo darà...

Roblog ha detto...

Ogni volta è come la prima volta quando leggo queste notizie!!

Sono sen...parol....!!

il Russo ha detto...

Ho già aderito anch'io, spero lo facciano più persone possibile!

Alfa ha detto...

Una modesta proposta operativa: dal momento che Cuba ha i migliori medici del mondo, perché non provvede a diffondere il vaccino agli altri paesi "canaglia"?
Sai che rabbia gli Amerikani!


PS
Grazie per le info librarie, Silvia. Sono certo che ne varrà la pena. ;)

Katiu ha detto...

Rimango ogni volta anche io senza parole.
Ho già aderito, come sempre faccio quando ci sono queste iniziative. Con poco spero di riuscire ad aiutare chi quel "poco" lo attende da molto ...

Luana ha detto...

Si, purtroppo è una delle tante, tantissime, violazioni dei diritti umani, che gli Usa commettono, e intanto l'Onu sta a guardare e i suoi membri a prendersi lo stipendio e basta! E' passato mezzo secolo da quando è stato imposto l'embargo a Cuba, qualcuno ha mai detto niente? Il suo popolo è in ginocchio, ma a nessuno sembra fregare granchè, nessun paese che abbia il coraggio, come Cuba, di affrontare a testa alta gli Usa...e ora tocca sorbirci pure la love story tra nanefrottolo e faccia d'ebete, servilismo allo stato puro.
Ciao Silvia e buona serata...

Gatta bastarda ha detto...

che scusa pessima...
così faranno morire delle persone, e forse è proprio quello che vogliono... togliamo il forse và!

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Ma scherzi...gli Stati uniti sono la nazione che esporta la democrazia. Suvvià Silvia, ancora non te ne sei resa conto?
ciao un abbraccio

3my78 ha detto...

Gino Strada non riesco proprio a digerirlo.Questa era la premessa.

Per quanto riguarda il resto dell'articolo la cosa schifosa è che ci rimettono sempre e SOLO i poveri.Perché tanto gli altri (i ricconi dei paesi canaglia) i medicinali e vaccini li trovano!

Stella ha detto...

E' vero chi ci rimette è sempre chi ha più bisogno...

butterfly.23 ha detto...

ok, allora aggiungerò anche questo bellissimo blog...a presto, baci!